La passione prima di tutto!

Corso EcoDiver Mac
20 luglio 2014
Marina di Salivoli

È mattina presto, una leggera brezza fa oscillare le sartie delle barche a vela ancora addormentate nella marina di Salivoli, la giornata promette bene. Mi alzo tra un misto di agitazione ed euforia per il mio primo corso da trainer, ho tante cose da trasmettere ai miei allievi e non vedo l’ora di iniziare!

Basta poco per farmi sentire a mio agio e iniziare la lezione nel modo giusto, percepisco il forte sentimento che accomuna tutti i partecipanti nella stanza: un infinito, incondizionato e irrazionale amore per il mare! 
Prima di iniziare a spiegare come riconoscere le specie del protocollo Mac e segnalarle da bravi ecodiver parto da una semplice e personale riflessione…
“Credo che condividere la passione che mi ha portato in questa giornata a fare questo corso sia il primo passo per la formazione di volontari consapevoli, attenti e responsabili. Molti di voi sono subacquei esperti o fotografi, che si immergono da moltissimo tempo, rimanendo ogni volta affascinati dalla vita marina nelle sue forme più semplici, nascoste o segrete. Conoscere a fondo gli abitanti di questo straordinario mondo che ci si presenta attraverso il vetro di una maschera è il primo passo verso la sua protezione e conservazione. Il Mediterraneo è il “nostro” gioiello, culla di antiche culture e mare dalle caratteristiche uniche nel mondo per biodiversità ed endemismi di alcune specie, noi abbiamo il dovere di prendercene cura! D’ ora in poi, come volontari subacquei istruiti e spinti dalla passione, potremo dare un contributo reale e concreto alla ricerca e alla conservazione del nostro mare”.
E così, dopo una bella chiaccherata sulla biologia e la vulnerabilità delle specie interessate dal protocollo Mac, mi basta un tuffo sott’ acqua tutti insieme per rendermi conto che tornerò a casa contenta di questa giornata. Ognuno è impegnato attentamente, con la sua scheda per il censimento visivo, a osservare le piccole cose alle quali non aveva mai fatto caso e che invece da ora in poi diventeranno parte fondamentale di ogni futura immersione.

Carolina Vincenzi
Ecodiver MAC Trainer

 

Reef Check Italia Onlus

Write a comment

Comments: 0