CHIOGGIA  (27 Ottobre 2013) Corso EcoDiver MAC 

Lungo la via dei pescherecci la nebbia delle prime ore del mattino rende tutto un po’ ovattato. Questo però non scoraggia i ragazzi della Schio Sub che domenica 27 Ottobre, con la voglia di imparare a conoscere ciò che ci circonda e di aiutare la ricerca, hanno partecipato al corso EcoDiver M.A.C. (Monitoraggio dell’Ambiente Costiero).

All’interno delle strutture messe a disposizione dal Diving Tegnue di Chioggia, i Trainer di Reef Check Italia onlus hanno spiegato l’importanza dei volontari subacquei nella salvaguardia e nel monitoraggio dei reef temperati che caratterizzano il nostro mare, la metodica del Visual Census (censimento visivo) e le caratteristiche biologiche delle specie target del Protocollo M.A.C. sottolineando perché sia importante segnalarne la presenza e soprattutto l’assenza. Ogni subacqueo, se debitamente formato, può infatti rivestire un ruolo importante nell’aiutare i ricercatori nella raccolta dei dati al fine di sviluppare mappe di distribuzione e di individuare eventuali anomalie.
Intorno a mezzogiorno un timido sole ha deciso di unirsi a noi e di accompagnarci verso la Tegnùa P208b sulla quale abbiamo svolto l’immersione e la nostra “caccia al tesoro” alle specie scelte.
L’entusiasmo è stato grande quando ogni subacqueo è riuscito a riconoscere le specie scelte per il campionamento e, ancora maggiore, è stata l’emozione della scoperta di un nuovo modo di immergersi. La scoperta di quelle specie normalmente ignorate perché non conosciute porta ad apprezzare molto di più il nostro mare e ad una consapevolezza maggiore riguardo alle problematiche che lo interessano, oltre che a gustarsi maggiormente ogni singola immersione.
Le ascidie Policytor adriaticus e Aplidium spp., e i poriferi Geodia cydonium e Aplysina spp. sono state le specie più avvistate, ma grande è stata la soddisfazione di essere riusciti a riconoscere gran parte delle specie presenti nel Protocollo M.A.C. in modo autonomo.
Dopo l’esame di riconoscimento superato con successo dai nuovi EcoDiver, la giornata si è conclusa tra saluti e inviti a rivederci presto.

I dati raccolti sono consultabili on line sulla banca dati di RCI ( www.reefcheckitalia.it > protocollo di monitoraggio ambientale costiero > censimenti visivi > schede inviate)

Davide Poli
Trainer EcoDiver M.A.C. - Tropical EcoDiver
Reef Check Italia onlus

Scrivi commento

Commenti: 0