Week end di Monitoraggio Tegnùe 3 luglio 2011

In una bella domenica di sole e mare calmo i trainer di Reef Check Italia onlus accompagnati da volenterosi subacquei appassionati di biologia marina provenienti da diverse zone del nord Italia si sono immersi sull'affascinante relitto Evdokia e sulla Tegnùe MR08- Club Sommozzatori Chioggia, la più distante da costa e sempre ricca di vita.

Durante le immersioni sono state attivamente cercate alcune specie target secondo il protocollo MAC di visual census. In particolar modo lungo i reef organogenici della Tegnùe sono state censite grandi quantità di Polycitor adriaticus, un tunicato coloniale di colore bianco e forma globosa presente soprattutto nel nord Adriatico la cui distribuzione è ancora poco conosciuta. Molto abbondante è risultata anche la spugna Geodia cydonium, un porifero di colore giallastro che raggiunge dimensioni ragguardevoli nell' area delle Tegnùe ed importante poiché costituisce un habitat per specie epibionti ed endobionti. Sul relitto, invece, sono stati individuati esemplari di Microcosmus vulgaris e la Pyura microcosmus, ascidie generalmente ricoperte di organismi epibionti quali alghe o altri tunicati e che se toccate si contraggono espellendo acqua dai grandi sifoni. Sempre sull'Evdokia, soprattutto sulle pareti della scafo, vive in grandi quantità il bivalve Chlamys spp., comunemente conosciuto come canestrello. Le valve, uguali, sono tondeggianti con coste disposte radialmente; mentre al margine del mantello, che è provvisto di tentacoli, si possono notare "occhi" (recettori di luce) di colore verde smeraldo. Questa specie è pescata abitualmente per fini culinari.
Tra una chiacchiera e l'altra si rientra in porto, dove l'appetito è stato stuzzicato da uno sfizioso aperitivo offertoci dal sempre presente Diving Tegnùe e conclusosi con birra fresca per tutti! Dopodiché  ci siamo messi in posa per la consueta foto di gruppo e ci siamo salutati con l'augurio di rivederci presto per  passare insieme una nuova bella giornata all'insegna del divertimento e del monitoraggio ambientale, magari in occasione del corso Ecodiver MAC che si terrà a Chioggia il 17 di luglio.
I dati raccolti sono consultabili on line sulla banca dati di RCI ( www.reefcheckitalia.it > protocollo di monitoraggio ambientale costiero > censimenti visivi > schede inviate)

Scrivi commento

Commenti: 0